Casco bici scadenza: quando sostituirlo e come fare la manutenzione

Un espositore di caschi da enduro, in una foto d'archivio dall'Italian Bike Festival
Tempo di lettura: 2 minuti

Assicurarsi che il casco sia in buone condizioni e adeguatamente regolato prima di ogni uscita è importante, ma ci sono altri fattori oltre alle ammaccature e ai graffi che influiscono sul momento in cui dovrai sostituirlo? Casco bici scadenza sono tre parole da tenere bene a mente e da non sottovalutare. Scopri con noi su quimtbmagazine quando sostituire il tuo casco e i modi migliori per prendersene cura!

Sicurezza e sostituzione del casco da bici

Assicurarsi che il casco sia in buone condizioni e adeguatamente regolato prima di ogni uscita è importante, ma ci sono altri fattori oltre alle ammaccature e ai graffi che influiscono sul momento in cui dovrai sostituirlo?

La risposta è sì. Di seguito ti forniremo alcuni consigli. Tuttavia, è utile consultare il manuale d’uso che hai ricevuto dal produttore del tuo casco per avere dei suggerimenti più specifici.

Quando è consigliabile la sostituzione di un casco?

Il casco da bici è progettato per assorbire gli urti attraverso il parziale danneggiamento della calotta e del rivestimento. Questi danni potrebbero non essere visibili. Pertanto, se il casco subisce un impatto, è necessario distruggerlo e sostituirlo, anche nel caso in cui i danni non siano evidenti.

Casco bici scadenza: tutte le risposte ai vostri dubbi!

I caschi da bici scadono?

Sostituisci il casco quando è vecchio o danneggiato. I caschi hanno una vita utile limitata e devono essere sostituiti appena mostrano segni evidenti di usura. Inoltre, le parti del casco perdono forza nel tempo quindi, anche se non ha subito colpi o danni, è consigliabile sostituirlo ogni tre anni.

Una regolare e corretta pulizia e cura del casco può aiutare a individuare eventuali danni o segni di deterioramento.

Standard di sicurezza e test per i caschi da bici

Gli standard per i caschi da bici stabiliscono dei requisiti minimi per aspetti importanti come la gestione degli impatti e la tenuta delle chiusure. Puoi sapere quali standard soddisfa un casco guardando gli adesivi di omologazione presenti all’interno. Se vedi l’adesivo, significa che il casco ha soddisfatto i requisiti minimi imposti dal relativo standard.

Lo standard CPSC è un requisito legale per qualsiasi casco prodotto per il mercato statunitense. È stato adottato dalla US Consumer Product Safety Commission ed è obbligatorio per tutti i caschi destinati alla vendita negli Stati Uniti dopo il 1999.

L’acronimo ASTM identifica l’American Society for Testing and Materials, un’organizzazione non governativa di standardizzazione. La presenza di un adesivo ASTM indica che il casco è conforme al relativo standard.

Fonte: helmets.org