Tokyo 2020 / Van der Poel sbarca sul percorso di Izu ma guardate la bici

Van der Poel in prova sull'Izu Mtb
Tempo di lettura: 2 minuti

Continuano le prove sul tracciato di Izu a Tokyo, per i contendenti al titolo olimpico di cross country. Tra gli umani è sbarcato anche Van der Poel che ha deciso di approcciare l’appuntamento a cinque cerchi con soli due giorni di anticipo. Tempistiche che, a detta sua, ha sempre adottato anche per gli appuntamenti di Coppa del mondo. Avrà quindi modo di provare la bici e la traccia per soli due giorni, proprio a ridosso della gara.

Ciò che emerge però dalle immagini che lo ritraggono su uno dei punti più tecnici dell’anello di Tokyo, è la scelta di un mezzo che differisce per componenti dalla maggior parte di quelli visti in prova in questi giorni.

Nelle immagini prodotte dallo svizzero Thomas Frischknecht, a bordo pista, sembra infatti che, Van der Poel, abbia scelto di utilizzare una sospensione anteriore con sezione degli steli da 34, si tratta della Fox omonima che noi stessi abbiamo toccato con mano in anteprima. Un travel che quindi dovrebbe essere compreso tra i 110 e i 120 millimetri, anche in considerazione degli allestimenti previsti da Canyon per la Lux.

Il dettaglio più stravagante è però la presenza di un reggisella fisso al posto di quello telescopico visto praticamente sul 90% delle bici in gara. Una scelta controversa, se pensiamo proprio ai grossi drop presenti nella sezione in cui è stato ritratto, in quei punti, oltre ad arretrare, ci si abbassa anche per assorbire al meglio l’urto in atterraggio e con un reggisella totalmente esteso si sa, non si può vantare della stessa mobilità sul telaio.

Probabilmente si tratta di un primo step, tra le alternative VDP aveva quella di un reggisella classico da provare e magari confrontare con il feeling di utilizzo del telescopico. Si tratta delle primissime immagini in sella del fenomeno olandese che potrebbe essere ancora in una fase di test. Anche la grafica della sua Canyon Lux ha una livrea particolare sfoggiata per l’evento giapponese.

Staremo quindi a vedere quale sarà la scelta definitiva dell’uomo che tutti temono a Izu che si sa, preferisce una bici estremamente rigida che lo possa avvicinare a quello che è il feeling con la bici da strada. A questo scopo ha optato anche per il manubrio integrato di Canyon CP0008 da 322 grammi.