Gran Fondo Mtb 2022, gare weekend: Monte Cucco, 100 km dei Forti e Via del Marmo

Un tratto tecnico di sterrato, in una foto d'archivio dalla Tre Valli Tregnago By Gist
Tempo di lettura: 3 minuti

Nuovo weekend di Gran Fondo Mtb 2022. Ma voi, amiche e amici di quimtbmagazine, ricordate bene dove si corre e le caratteristiche tecniche dei tracciati? Monte Cucco, 100 km dei Forti e Via del Marmo è il menù di questo fine settimana off-road in sella alla vostra mitica mountain-bike! Mettetevi alla nostra ruota e studiate tutto dal primo all’ultimo dettaglio!

Aver superato a una settimana dall’eventi i 500 iscritti è un dato più che confortante per gli organizzatori della Gran Fondo Monte Cucco 2022. La 13esima edizione della corsa di Costacciaro (PG), inserita sia nel Tour 3 Regioni che nell’Umbria Marathon, prima ancora della sua effettuazione ha già raggiunto uno degli obiettivi che si era prefissata perché dimostra che la scelta di proporre un tracciato profondamente rivisto ha incuriosito il movimento e portato tanti biker a “verificare con mano” il valore del percorso, di 43 km per 1.610 metri contraddistinto da più salite, non solo i 1.230 metri di altitudine del Monte Cucco ma anche le ascese del Col Alto e Costa San Savino, ma anche da passaggi estremamente suggestivi come quello all’interno di Villa Scirca.

Gran Fondo Mtb 2022, questa domenica c’è anche la Via del Marmo

Ritrovo per la grande scalata al Monte Tesio di Gavardo fissato per le 7.00 di domenica 12 giugno, presso il Palazzetto dello Sport Karol Wojtyla, in Via Orsolina Avanzi a Gavardo (BS).

L’operazione di verifica tessere, con il ritiro del numero di pettorale, sarà eseguibile anche sabato dalle 15.00 alle 19.00, oppure direttamente domenica mattina dalle 7.00 alle 8.30. Sarà possibile iscriversi anche il giorno della gara, anche se non sarà garantito il pacco gara. 

La Asd Tempoperso ha individuato alcuni punti strategici dove poter vedere i bikers all’opera. Il più accattivante è indicato nella mappa con una stella rossa: le Cave di Paitone, raggiungibili dal bocciodromo di Via Muradelli a Serle (BS).

Gran Fondo Monte Cucco 2022, tanti campioni presenti: anche la Cicli Taddei di Francesco Casagrande

Non mancheranno i campioni al via dagli Impianti Sportivi di Costacciaro (lo start è previsto per le ore 9:30), fra loro anche la Cicli Taddei capitanata da quel Francesco Casagrande che a 50 anni suonati non la smette con il suo vizio, vincere le grandi prove del calendario italiano. In Umbria troverà pane per i suoi denti, in una gara che come campioni uscenti vanta i marchigiani Leopoldo Rocchetti e Daniela Stefanelli.

Oltre al tracciato principale, è previsto anche il percorso medio di 28 km per 1.027 metri, a disposizione anche dei cicloturisti. Le iscrizioni sono ancora aperte, al costo di 35 euro. Si potrà provvedere online fino a venerdì, poi al sabato di vigilia presso i tavoli della segreteria come anche domenica fino alle ore 8:30. Disponibili tutti i servizi di base della corsa che torna quindi alle sue origini pre-pandemia, con premiazioni all’interno del pasta party.

Per informazioni: Asd Cucco in Bike, http://www.granfondomontecucco.it/.

La 100Km dei Forti è un modo per mettere alla prova muscoli, resistenza, forza e la tua capacità di superare i limiti. Questa gara rappresenta il culmine della manifestazione dei 100 km dei forti e, come gran finale, attraversa i luoghi più spettacolari dell’Alpe Cimbra. 

PERCORSO 100 KM DEI FORTI

La partenza del tracciato si trova presso il Parco Palù di Lavarone Cappella. Dopo aver percorso 3.4 km in leggera pendenza si affronta subito la prima salita di Monte Belem: 1,7 km per un dislivello di 85 metri; segue una breve discesa durante la quale rilassare i muscoli prima della salita a Passo Vezzena.

Salendo fino al bivio per Malga Basson si prende la ciclopedonale Lusern-Roana fino a Malga Millegrobbe di Sopra; tramite il Sentiero dell’Orso si raggiunge Malga Campo, si scende verso Luserna e si ritorna nuovamente a Malga Millegrobbe.

Una volta imboccata la discesa verso Malga Laghetto il percorso devia lungo una bellissima stradina forestale pianeggiante che attraversa l’abitato di Luserna e scende ulteriormente verso la frazione Tezze. Il trail prosegue quindi lungo una strada tagliafuoco che, in leggera discesa, porta in frazione Masetti. Seguendo la strada comunale si torna a Malga Laghetto dove inizia la scalata al Monte Tablat. Magrè, Passo Cost, Forte Belvedere, Oseli, Masi di Sotto e Malga Pozze sono le tappe successive per raggiungere il Lago di Lavarone e Prà di Sopra.

A questo punto, poco sopra Carbonare, i due percorsi si dividono.

Il Classic prosegue fino all’Ex Comando Austroungarico e, in leggero saliscendi, raggiunge il traguardo di Lavarone Gionghi.

Il Marathon invece va verso Forte Cherle, la Scala dell’Imperatore e l’ex Ospedale militare fino a raggiungere Forte Sommo Alto. L’itinerario punta quindi Passo Coe e prosegue fino a Forte Dosso delle Somme. Segue una discesa che sfiora l’abitato di Serrada e Mezzaselva. Il percorso sale verso Francolini, Costa, Maso Spilzi e raggiunge Passo Sommo. Una volta scavallato il Passo si incontrano sulla strada le frazioni Perpruneri, Tezzeli, Cueli, Morganti e Carbonare.

L’edificio dell’Ex-Comando Austroungarico rappresenta quasi il punto di arrivo: in poco meno di 5 km di saliscendi, infatti, ecco il traguardo di Lavarone Gionghi. Buon weekend di Gran Fondo Mtb 2022 a tutti!