A rotta di collo inseguendo la leggenda

Tempo di lettura: < 1 minuto

Praticamente senza rivali l’iridata Ferrand-Prevot, che ha iniziato il terzo giro in testa e non ha più mollato la presa. Seconda un’eroica Pieterse, che ci ha provato fino all’ultimo. Sfortunate le due italiane più attese della vigilia. Chiara Teocchi è partita a razzo, ma poi è rimasta senza energie. Martina Berta, frenata da una caduta, non è riuscita a rimontare