Moir e Pugin re e regina degli Enduro World Series 2021

Tempo di lettura: 3 minuti

L’ultimo round dell’Enduro World Series in Scozia è stato davvero uno spettacolo, complici anche la pioggia battente e le condizioni difficili del terreno.

Il primo colpo di scena è avvenuto sabato nella Pro Stage, quando Richie Rude (Yeti/Fox Factory Team) è stato squalificato per aver guidato fuori dai nastri che segnavano il percorso.

Poi, domenica, il leader della serie Jack Moir ha avuto un incidente durante la prima Speciale, mettendo un freno alle sue possibilità di vittoria.
E’ stato Martin Maes (GT Factory Racing) a prendersi la vittoria di giornata, ed è stato il suo primo successo dopo Zermatt nel 2019.

Jesse Melamed (Rocky Mountain Race Face Enduro Team) ha vinto due Speciali ed è stato premiato con il secondo posto mentre Adrien Dailly (Lapierre Zipp Collective) ha completato il podio dei primi tre.

Negli uomini, Jack Moir è inarrestabile; più combattuta la categoria femminile

Comunque, le impressionanti vittorie in cinque gare di Jack Moir gli hanno permesso di diventare il campione assoluto dell’Enduro World Series 2021, con Richie Rude che ha concluso al secondo posto e Jesse Melamed al terzo.

Nella competizione femminile Bex Baraona (Ibis Enduro Team) ha iniziato bene vincendo la Pro Stage di sabato. La domenica è iniziata in modo traballante per lei, ma Baraona non aveva intenzione di arrendersi davanti al pubblico di casa. Sfortunatamente per lei nemmeno Harriet Harnden (Trek Factory Racing).

Il duello tra le due è stato vinto da Baraona che ha ottenuto la prima vittoria EWS della sua carriera.
Harnden si è dovuto accontentare del secondo posto con Morgane Charre (Pivot Factory Racing) al terzo.

Tuttavia nessuna di loro è riuscito a eguagliare il record di Melanie Pugin con due vittorie e cinque podi durante la stagione, ed è per questo che la rider francese è stata nominata campionessa assoluta dell’Enduro World Series 2021.
Morgane Charre ha concluso appena dietro di lei al secondo posto, con l’ex campionessa Isabeau Courdurier (Lapierre Zipp Collective) al terzo.

Nell’U21 maschile Jamie Edmondson ha vinto la gara e con essa il titolo assoluto U21. Jack Menzies (Forbidden Synthesis) è arrivato secondo in gara, mentre il corridore locale della Tweed Valley Jake Ebdon è arrivato terzo. Insieme a Edmondson sul podio generale della serie c’erano Francescu Camoin (Specialized Racing) al secondo posto e Luke Meier-Smith al terzo.

Si parla anche italiano agli Enduro World Series

La scozzese Polly Henderson ha vinto la gara tra le U21 Women ma è la valdostana Sophie Riva, arrivata al secondo posto, ad essere incoronata con il titolo della serie Enduro Wordl Series U21!
Polly Henderson è arrivata seconda e Simonka Kuchynkova terza.

Per quanto riguarda le categorie Master, tra gli uomini è ancora una volta Karim Amour ad aggiudicarsi il titolo 2021 mentre tra le donne Leonie Picton (Liv Racing) ha fatto una doppietta, vincendo sia la gara che la serie.

Canyon Collective ha concluso la stagione Enduro World Series in Scozia con un punteggio impressionante che lo ha portato ad essere nominato Overall Team Champions, con Ibis Enduro Team al secondo posto e Pivot Factory Racing al terzo.

La stagione 2022 riprenderà nella Tweed Valley il prossimo giugno, quando la battaglia per il campionato ricomincia da capo.

www.enduroworldseries.com