Tokyo 2020 / Kerschbaumer migliore degli azzurri 20°: «Ho tenuto fino alla fine» (AUDIO)

Gerhard Kerschbaumer, uno degli azzurri di Tokyo 2020
Tempo di lettura: < 1 minuto

Era partito forte, fortissimo Gerhard Kerschbaumer sul percorso di Izu dei Giochi di Tokyo 2020. Una delle nostre punte si è fatto vedere subito nelle primissime posizioni sin dalle prime battute della gara maschile. Un approccio quasi insolito per l’altoatesino che ha sfoggiato una delle sue migliori partenze di sempre. L’azzurro si è messo anche in testa alla gara al primo giro.

Le sezioni salita, quella ripida come piace a lui, hanno permesso alla grossa cilindrata italiana di esprimersi inizialmente al meglio, eppure giro dopo giro Gery ha continuato a perdere posizioni, i recuperi da dietro sono stati tanti e Kerschbaumer dal gruppetto dei primi 10 è scivolato indietro, fino alla 20ª posizione che ha tenuto con i denti fino al traguardo.

«Sono – dichiara Gerhard Kerschbaumer – partito fortissimo, mi sentivo bene e pedalavo facilmente, ma poi ho dovuto mollare per ritrovare il mio ritmo. Anche se le Olimpiadi vengono una volta ogni quattro anni, adesso devo guardare avanti».

Ecco in esclusiva le considerazioni a caldo dell’altoatesino, direttamente dal circuito di Tokyo.