Paola Pezzo: «Ecco perché ho scelto la BIKEnjoy»

Tempo di lettura: 3 minuti

La notizia del ritorno della firma di Paola Pezzo nel panorama delle gran fondo ha suscitato un altissimo interesse. A distanza di dieci anni esatti dall’ultima edizione della marathon con il suo nome, sarà proprio la BIKEnjoy del 3 Luglio a Borno (BS) a sancire il ritorno della pluricampionessa olimpica, non in veste di atleta, ma offrendo le proprie competenze e la propria esperienza a favore di un territorio e di uno staff organizzativo che vuole crescere.

La firma di Paola Pezzo va al di là di una semplice “presenza di immagine”, anzi, fin dai primi incontri organizzativi è stato chiaro il comune intento di far partire un progetto di sviluppo che vada oltre alla granfondo di MTB. Gli eventi giovanili (giovanissimi, esordienti, allievi, junior) programmati sempre a Borno nel week end precedente sono il risultato di una precisa richiesta di “lady gold”: “fare qualcosa per i giovani”. 

In questi giorni, Paola è molto impegnata per seguire gli eventi di Ciclocross, ma ha saputo trovare il tempo per rispondere a qualche domanda.

Paola, la notizia del ritorno della tua “firma” su un evento è stata accolta  con molto stupore. Cosa ti ha spinta ad accettare questo nuovo progetto e cosa ti aspetti? 

Con Matteo Pedrazzani ci siamo incrociati in più di un’occasione e negli ultimi anni ho seguito con interesse gli eventi da lui organizzati. Mi ha cercata per presentarmi un progetto di sviluppo territoriale legato alla MTB in una zona, l’Altopiano del Sole, che io conosco ancora poco, ma fin da subito questa proposta ha catturato il mio interesse. Negli incontri avuti con il suo staff ho percepito che non si tratta solo di mettere la firma su un evento, ma ho capito che dietro c’è un grande entusiasmo e una gran voglia di promuovere lo sport in maniera professionale ed organizzata. Non ho aspettative particolari se non quella di poter dare il mio contributo per sostenere questo ambizioso progetto in un nuovo territorio che ora ho proprio voglia di conoscere.”

Nel programma abbiamo visto la presenza di eventi dedicati al movimento giovanile, senza dubbio c’è il tuo zampino dietro a questa scelta, questo è il mondo che ancora ti piace e per il quale dedichi parte  del tuo tempo?

 “Uno dei punti fermi del progetto Valle Camonica BIKEnjoy è l’attenzione al movimento giovanile. Personalmente credo che gli sforzi organizzativi ed economici devono andare in quella direzione per creare un movimento di bikers formati e preparati. Da anni dedico gran parte del mio tempo per “insegnare” la disciplina della MTB nelle scuole, nei bike park, negli eventi e questo impegno mi dà grande soddisfazione. Con questo spirito “formativo”, in occasione degli eventi legati alla Valle Camonica BIKEnjoy sarà dedicata un’intera settimana ai giovani; la prima parte con un Camp Academy per ragazzi e ragazze dagli 8 ai 12 anni, e nel week-end una serie di gare XC per tutte le categorie giovanili.”

L’Altopiano del Sole e più in generale la Valle Camonica, stanno investendo nello sport come forma di promozione del territorio, credi che sport e turismo sia un connubio che può funzionare? 

“Il binomio sport – turismo è senza dubbio un’azione promozionale vincente; e più l’evento sportivo riesce a coinvolgere tutte le varie realtà del territorio in cui si sviluppa e più il ritorno di immagine ed economico per tutta la zona diventa importante. Come dicevo non conosco ancora  bene l’Altopiano del Sole, ma da quanto sono riuscita a capire dal progetto degli organizzatori, vedo che c’è un coinvolgimento globale che parte dagli enti che amministrano fino ad arrivare alle associazioni che operano in loco. Credo che serva un grande lavoro di squadra, si deve creare la giusta alchimia tra chi organizza, il territorio che ospita ed i bikers che vengono per godere di qualche momento di divertimento e relax. Spero che l’esperienza che ho maturato in questi anni passati nel ciclismo possa essere d’aiuto per la crescita del progetto Valle Camonica BIKEnjoy.”    

Le iscrizioni alla gara non sono ancora aperte, è prevista l’apertura per metà Gennaio 2022, per ora non resta che seguirci sui nostri canali ufficiali per scoprire le novità, ancora in via di definizione. Tutte le info su: www.vallecamonicabikenjoy.com (a breve il nuovo sito)