Celestino sul percorso olimpico: «Ora sappiamo su cosa lavorare»

Juri Zanotti è stato il migliore degli azzurri (foto da Instagram)
Tempo di lettura: 2 minuti

Due top 15 per gli azzuri nel Test Event di ieri sulla collina di Elancourt, anteprima assoluta del circuito che ospiterà tra meno di un anno le prove olimpiche di MTB. Prove generali di Olimpiadi dunque anche per la nazionale XCO di Mirko Celestino, che ha sfruttato l’opportunità di provare il tracciato assieme alla squadra, raccogliendo come migliori posizioni il 15° posto di Juri Zanotti e l’11° di Giada Specia. Una gara importante al di là del risultato, come spiega il ct Celestino: “Sulla carta era un test per gli organizzatori, ma lo è stato anche per noi che abbiamo potuto studiare il tracciato assieme agli atleti che si giocheranno la possibilità di partecipare ai Giochi di Parigi”. E sul percorso aggiunge: “È quasi tutto artificiale, composto da sezioni diverse e molto impegnative, con rocce, passaggi sui tronchi e vari drop. È un percorso completo e scorrevole, con un terreno molto battuto nonostante sia praticamente nuovo e divertente, a detta di tutti gli atleti. Adesso che abbiamo iniziato a conoscerlo potremo limare il lavoro in maniera ancora più specifica”.

Sulle gare di ieri: “Sono andate discretamente, anche se abbiamo avuto un po’ di sfortuna. Nella prova maschile Luca Braidot è stato sempre a ridosso dei primi cinque, poi ha bucato a metà dell’ultimo giro, perdendo la posizione e lasciando il gruppetto giunto poi in volata. Probabilmente non avrebbe avuto la gamba per giocarsi la vittoria, ma avrebbe portato a casa un bel piazzamento”. Sedicesima piazza finale per l’azzurro, alle spalle del compagno di squadra Juri Zanotti. Prosegue Celestino: “Martina Berta non è riuscita a mantenere le prime posizioni fino all’arrivo, ha fatto fatica nell’ultima frazione e si è fatta superare anche da Giada Specia, che alla fine è arrivata undicesima con un’ottima prestazione per un’atleta giovane che fa ben sperare”.

Un ottimo undicesimo posto per Giada Specia (foto da Instagram)

Testa adesso ai prossimi appuntamenti, fondamentali per raccogliere punti per il ranking olimpico, dove al momento l’Italia milita nelle posizioni più alte: terza piazza al maschile, settima al femminile. “La squadra è già in partenza per l’America, dove si correranno le prossime due tappe di Coppa del Mondo. Spero che confermino la condizione vista questo weekend e portino a casa altri punti: fondamentale è rientrare tra le prime 7 nazioni, quelle che avranno la possibilità di correre con due atleti per categoria nelle prove olimpiche”, conclude Celestino.